Più dello standard.

Testiamo tutti i componenti all'esterno del trattore contro la corrosione utilizzando prove in nebbia salina che durano fino a 600 ore. I nostri tubi flessibili idraulici vengono testati per 1 milione di cicli. Il doppio dei cicli abituali nel settore. E ogni singolo dente dello spandi-voltafieno Fendt Twister è testato 200.000 volte in una prova di 30 ore per verificarne la stabilità.

Più che meticolosi.

Amiamo la pulizia assoluta. Per questo disponiamo di un ulteriore laboratorio di analisi della pulizia. I componenti del cambio Vario vengono esaminati per rimuovere particelle residue nel campo dei µm, per ridurre al minimo i più piccoli residui sulle parti del cambio. Così la trasmissione può lavorare in modo fluido.

Corazza dura. Cuore morbido.

Le lame rotanti delle falciatrici dovrebbero essere resistenti all'usura e robuste. Aumentando la durezza, tuttavia, si aumenta anche il rischio di rottura. Grazie a una speciale tecnologia di tempra, le nostre lame hanno allo stesso tempo un cuore elastico e una superficie di taglio estremamente dura. Questo impedisce rotture e usura precoce. I test vengono eseguiti su una macchina per la prova di durezza per le nostre falciatrici Fendt Cutter e Slicer.

La qualità è l'unico parametro. Per noi e i nostri fornitori.

Potete starne certi, in ogni Fendt si nasconde solo la qualità Fendt. Da un lato perché, grazie all'alto grado di integrazione verticale della produzione, produciamo quasi tutti i componenti internamente, come il nostro cambio Vario o molti singoli componenti, quali involucri, ruote dentate e alberi. Dall'altro perché siamo molto esigenti nei confronti dei nostri fornitori, che devono rispettare gli standard qualitativi definiti da Fendt. Solo in questo caso viene fornita l'approvazione richiesta. Eseguiamo controlli regolari della conformità a questi standard ed esaminiamo le sedi dei nostri fornitori, in modo da poter ottimizzare insieme i processi di produzione e qualità. Da questa stretta collaborazione nascono soluzioni uniche.

La qualità è un processo continuo

Il processo di sviluppo di una nuova macchina in Fendt inizia con la costruzione virtuale di un veicolo presso la divisione Ricerca e Sviluppo. Successivamente viene costruito un modello, il cosiddetto mock-up per i test. In Fendt però, il primo vero prototipo viene realizzato già sulla normale linea di produzione pochi mesi più tardi. I dipendenti Fendt maturano le loro prime esperienze direttamente nei settori della consegna ricambi, procedure di assemblaggio, attrezzi, accessibilità, ecc. e le fanno proprie. Questo garantisce un livello elevato di qualità per la macchina all’avvio della produzione in serie.

Il nostro lavoro non finisce alla fine della catena di montaggio.

Occhio attento. I controlli alla fine della catena di montaggio sono importanti per noi. Molto importanti. Le condizioni esterne, l'attrezzatura opzionale, il montaggio e la lavorazione, i test funzionali, niente è lasciato al caso. E gli eventuali imprevisti vengono registrati, documentati elettronicamente e naturalmente corretti. Alla fine desideriamo essere certi al 100% che ogni cliente riceva esattamente il trattore giusto.

Per le mietitrebbie rivolgiamo anche un'attenzione particolare alla qualità durante il trasporto. Le proteggiamo dallo sporco, dall'umidità e dai graffi con un “pigiama” di 4 x 10 metri, che offre una qualità di consegna unica, anche d'inverno. Inoltre, per assicurare una cabina assolutamente pulita, il sedile, il volante e il cruscotto vengono protetti con pellicola di plastica.

Esperienza come base per la costruzione.

Solo i dipendenti migliori sono in grado di costruire i trattori migliori disponibili sul mercato. Con un valore del 2,0 percento, Fendt ha un tasso di fluttuazione bassissimo nel settore. Questo significa che la conoscenza acquisita e le esperienze maturate dai dipendenti rimangono in Fendt. Questa conoscenza viene trasmessa di generazione in generazione ed è di fondamentale importanza nel raggiungimento di una qualità al di sopra della media. Mediamente, un dipendente Fendt è parte dell’azienda per 15 anni. In questo periodo, si specializza a seconda delle esigenze. Inoltre i posti di lavoro Fendt sono pensati secondo il cosiddetto principio “Aging Workforce”: ovvero regolazione dell’altezza dei componenti, dispositivi girevoli e ausili di sollevamento per componenti pesanti. In questo modo possiamo migliorare l’accessibilità e creare un posto di lavoro più ergonomico. Solo dipendenti sani e soddisfatti possono offrire ottime prestazioni e costruire qualità per voi.

Guidate all'avanguardia. Perché i migliori dipendenti guardano avanti.

All'avanguardia con Fendt. Chi guida un Fendt sa cosa significa. Ogni nostro dipendente sente in modo particolare l'impegno nei confronti di questo motto. Questo significa riflettere a fondo e ottimizzare ogni dettaglio continuamente. A questo scopo utilizziamo metodi moderni, come ad esempio il poka-yoke giapponese, un principio che comprende diversi elementi, tra cui misure tecniche o strumenti, per individuare immediatamente e prevenire gli errori (principio chiave-serratura). Questo garantisce che ogni raccordo a vite sia realizzato in base alle specifiche tecniche, ad esempio con la coppia e l'angolo di rotazione definiti. Per la massima qualità e sicurezza.

Pensiero creativo. Collaborazione nello sviluppo.

Gli studenti che svolgono il loro tirocinio presso Fendt, portano aria fresca e nuove idee. Per fare avanzare ricerca e sviluppo, collaboriamo con istituiti di ricerca come l’Istituto Fraunhofer. Ad esempio, le misurazioni della tensione del vetro hanno permesso di raccogliere nozioni importanti per la produzione futura. La collaborazione con l’Università di Ulm ci ha permesso ulteriori sviluppi nei processi di incollaggio dei vetri della cabina.

Passaggio di conoscenze.

Determinazione. Trasmissione. Azione. Senza ritardi. Per rimediare quanto prima agli errori, ogni giorno si tengono diversi incontri di team con diversi gruppi di partecipanti. In tutti gli stabilimenti Fendt si organizzano incontri in officina nel corso dei quali gli errori che sono stati rilevati vengono discussi e assegnati, per consentire l’adozione di contromisure mirate. Le informazioni circolano dai singoli dipendenti, al team manager fino alla direzione dello stabilimento. E vice versa. Poiché solo una trasmissione rapida delle informazioni produce un’azione rapida. Il tutto è supportato da corsi di formazione e di perfezionamento sulla qualità ,sostenuti dalla AGCO University.